Prenova 76 - Manufatti in cemento

disoleatori grandi dimensioni

Descrizione

Le acque di scarico provenienti da insediamenti che utilizzano olii e grassi nei propri cicli lavorativi (autofficine, carrozzerie, autolavaggi, ecc.) possono essere trattate con l'impianto di disoleazione a gravità.

In questo caso l'acqua viene introdotta in decantatori statici dove si separa l'olio in superficie, e l'acqua così depurata può essere scaricata. Le fasi impiegate in questo processo sono:

Decantazione e defangazione allo scopo di trattenere le acque per un tempo sufficiente a separare le sostanze sedimentabili (fango, terriccio, sabbie, ecc.);

Disoleazione allo scopo di realizzare una vasca di calma in cui l'olio può affiorare in superficie ed essere separato dall'acqua con una canalina di sfioro a regolazione meccanica

Filtrazione su pannelli oleoassorbenti con lo scopo di ridurre ulteriormente le concentrazioni di olio in uscita da impiegarsi in casi particolari a seconda delle caratteristiche dell'acqua in ingresso.
Il dimensionamento degli impianti dipende dai quantitativi di acqua da depurare, dalla concentrazione di sostanze oleose e dalla loro composizione chimico-fisica, che deve essere analizzata in ogni singolo caso.

La manutenzione del disoleatore si presenta semplice e consiste nelle seguenti operazioni:

sfioro dell'olio periodicamente;
asportazione dei fanghi;
smaltimento dell'olio.
La nostra linea di produzione comprende disoleatori delle seguenti portate:

BM 1 fino a 1 l/s
BM 3 fino a 3 l/s
BM 10 da 3 a 10 l/s
BM 20 da 10 a 20 l/s
BM 30 da 20 a 30 l/s
BM 40 da 30 a 40 l/s
Per portate superiori a 40 l/s e fino a 100-150 l/s sono state elaborate soluzioni impiantistiche che prevedono lo studio dei singoli casi.